giovedì, 12 dicembre, 2019

Pragelato senza ori

In un avvio della stagione invernale 2014-2015 di sci nordico, contraddistinta da scarsissime precipitazioni nevose, lo sci club Valchisone ed il centro fondo di Pragelato, martedì 6 gennaio, sono riusciti ad allestire le prove della Mini Pradzalunga, rinunciando ad organizzare la tradizionale Gran Fondo di 30 Km in tecnica classica.

 

DSCN0111Grazie all’innevamento artificiale, infatti, i giovani atleti hanno trovato sulle piste Olimpiche un bel anello di 3 km che ha garantito gare regolarissime, quanto mai avvincenti e spettacolari.
Per la prima volta da parecchi anni a questa parte le prove della Mini Pradzalonga non sono state foriere di successi per il nostro sci club.
Complice una giornata sfortunata dei ns skiman la cucciola Elisa Gallo si è dovuta accontentare di un bel argento nella 1,DSCN76295 km mass start in tecnica classica di categoria.

 

 

 

Cecilia Peano ha sfiorato il podio, quarta, tra le baby sprint, Anna Giraudo si è classificata ottava nella stessa categoria, Jacopo Piasco settimo baby sprint e Federico Giraudo ottavo cucciolo maschio. Per tutti gli altri, nonostante l’impegno ammirevole, la gara è stata tutta in salita con una sciolina che non voleva saperne di dare “tenuta” alle spinte delle gambe.


 

DSCN2830

 

Pazienza, avremo modo di rifarci sia sotto il profilo sportivo che da quello tecnico e dei materiali.
Domenica prossima il calendario FisiAoc propone nuovamente un appuntamento sulle piste di Entracque, ammesso e non concesso che la poca neve sparata regga alle temperature anomale di questo inizio 2015, c’è da scommettere che i materiali giocheranno nuovamente un ruolo importante se non decisivo.

Classifiche 2015_01_06_Pragelato

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *